sabato 21 settembre 2013

Londra 2013 - sensazioni ed emozioni!!

Un sogno che si è realizzato! Andare a Londra, anche solo per 7 giorni. Il primo viaggio con Lui, emozioni intense.
Non so da che parte iniziare, è stata una bellissima settimana, a partire dal volo con tutta la mia ansia, ma non vedevo l'ora di arrivare e mi sono tranquillizzata subito.
E' stato così strano poi arrivare lì, non mi sembrava vero, mi guardavo intorno e pensavo "ma siamo a Londra. LONDRA!!", percorrere quelle strade, i viali, cercare di farsi capire ma alla fine siamo stati bravi perchè un pochino di inglese, giusto le basi, lo sapevamo, e poi io partivo già con un bel bagaglio informativo grazie alle dritte di LULU (http://lifelaughloveandlulu.blogspot.it/) e paradossalmente è come se avessi fatto da Cicerone a Lui per la città, con in un mano la mia guida, i posti che sapevo da sempre di voler vedere, abbiamo visto tutto o quasi, almeno tutto quello che di importante c'è da vedere per i turisti e in una settimana!!

La rabbia perchè i primi 3 giorni le ginocchia mi facevano malissimo, ma io volevo camminare, vedere il più possibile, immergermi totalmente in quella nuova realtà e mescolarmi ai suoi abitanti
Volevo essere anche io una Londinese.
Siamo rimasti affascinati dall'organizzazione dei mezzi di trasporto a tutte le ore, passavano ogni 3 minuti sia l'underground che i bus e ci hanno permesso di muoverci facilmente e di raggiungere in pochissimi istanti i nostri luoghi; la pulizia della città, c'erano sempre squadroni che ripulivano ogni angolo dalle strade ai marciapiedi, i corrimano dell'underground, le vetrine dei negozi e i palazzi della City; nei supermercati ci sono le casse automatiche fai da te così non fai la fila per ore e Lui le amava alla follia; gli orari poi dei supermercati aperti H24 e la notte prima di ritornare in hotel compravamo sempre qualcosa per il pranzo del giorno dopo; siamo rimasti incantati dalla gentilezza delle persone del posto che accorrevano subito se ci vedevano perplessi davanti il quadro dell'underground o con la guida in mano, per ogni spinta data per caso chiedevano sempre scusa anche se magari la colpa era mia, rispettavano sempre le file, e anche se erano tantissime persone c'era un rispetto della tranquillità, per es nei bus o negli underground  ognuno faceva le sue cose e anche se erano in gruppo parlavano a voce bassa (non come da me per esempio che sembra di stare perennemente al mercato)! anche i turisti poi tutti gentilissimi, soprattutto i giapponesi che accorrevano per farci le foto a due e poi noi la facevamo a loro =P
E poi non mi è sembrato affatto vero che gli inglesi appena capivano che eravamo italiani ci voltassero la faccia (in molti me l'hanno raccontato, a questo punto penso che sono esperienze personali e chissà in quale momento brutto avranno incontrato quella persona), anzi facevano di tutto per permettere a noi di capire, uno per esempio quando abbiamo comprato la Oyster mentre spiegava a voce scriveva, e noi abbiamo capito tutto, leggendo è più semplice =P
Londra è una città viva!!
Qualunque cosa hai bisogno lei te la offre, ti facilita la vita per certi versi, ma è anche vero per esempio che il clima e il cibo non sono proprio eccezionali questo bisogna riconoscerlo essendo abituati troppo bene, però con Londra avevo fatto un patto "non mi importava se ci sarebbero stati sempre i nuvoloni o che avesse fatto freddo, mi doveva lasciare girare finchè appunto le ginocchia non mi cedevano" e così è stato =D

Il nostro hotel si trova a Kensigton, il St. James Hotel, una zona tranquillissima e benestante lo si notava dai palazzi e macchine parcheggiate; ci siamo trovati benissimo perchè anche se la camera che ci hanno dato era piccolina (ma questo l'avevo messo in conto, alla fine ci andavamo solo a dormire) e al piano terra cioè sotto il piano terra, c'erano finestre ed era sempre pulitissima (per fortuna, perchè per me era importante questo), ed eravamo vicino all'underground di Earl's Curt, praticamente centralissima perchè da lì abbiamo girato tutte le linee!






Le emozioni sono state tante e intense, e penso per mia esperienza per tutte le cose che siamo riusciti a vedere che una settimana è perfetta visto che il primo e ultimo giorno, in base agli orari del volo, sono un pò bruciati; se avessimo fatto in 4 giorni o ci saremo ammazzati (e le mie ginocchia possono testimoniare) o non saremo riusciti a vedere tutto, anche perchè un esempio concreto è stato il Cambio della Guardia: siamo andati 4 volte a Backingam Palace sperando di vederlo visto che era a giorni alterni, ma niente per un motivo (pioggia) o per un altro (gara di biciclette) lo annullavano sempre e andare sempre lì era già un pò perdere ore preziose ad altri luoghi!

In questi giorni vi descriverò a partire dal giorno due come ci siamo organizzati, magari vi posso essere d'aiuto perchè una volta arrivati lì c'è così tanto da vedere che anche io ho avuto difficoltà e pensavo "oddio cosa vediamo oggi??" =D

7 commenti:

  1. Da queste prime anticipazioni si percepisce proprio che te la sei goduta e che ti ha lasciato un sacco di belle emozioni...Attendo descrizione più dettagliata...Così mi fai viaggiare un pò...

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di leggere il tuo diario di viaggio! Sono contenta che Londra sia stata all'altezza delle tue aspettative, onestamente non ne avevo dubbi! E' una città troppo bella!!
    Un abbraccio e ben tornata!

    RispondiElimina
  3. Beh sono contenta tu ti sia divertita, volevi andare a Londra da tanto! Londra è una città da vedere in più riprese, questo sarà un buon motivo per tornare magari... :-)

    RispondiElimina
  4. Coi prezzi che girano non è facile trovare un buon hotel; ottimo=) e sì...Londra è così magicaaaaa*_*
    Bentornati!!

    RispondiElimina
  5. non vedo l'ora di tornare a Londra,è una città meravigliosa..
    passa da me :)

    http://federicacastello.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Bentornata... Bella Londra eh?

    RispondiElimina